Il Presidente Etneo Pulvirenti ha acquistato l’area dove sorgerà il nuovo stadio.

Uno scorcio del "Massimino" (Foto Antonio Longo)

Uno scorcio del “Massimino” (Foto Antonio Longo)

Probabilmente non potremo più pronunciare la frase “Clamoroso al Cibali!”. Lo stadio di Catania, poi intitolato all’ex presidente etneo Angelo Massimino, andrà in pensione. E’ notizia di oggi che l’attuale numero uno della società rosanero, Antonino Pulvirenti, ha acquistato il terreno dove sorgerà il nuovo impianto cittadino. A renderlo noto è la stessa società rossazzurra con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale:


“Il Presidente del Calcio Catania Antonino Pulvirenti ha firmato stamattina, presso uno studio notarile di Catania, l’atto per l’acquisto del terreno sul quale sorgerà il nuovo stadio del Calcio Catania. Il sito, di circa 50 ettari, si trova a Catania in contrada Jungetto, periferia Ovest della città. La società ha già dato incarico allo Studio dell’Ingegnere Emanuele Stancanelli di redigere il progetto definitivo da presentare al Comune di Catania entro il 31 dicembre 2014, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla Legge numero 147 del 27/12/2013 “norme sugli stadi”.