Home Calciatori e Club Notizie calcio Allenatori Arbitri Campioni Marcatori Albo d'oro Contatti
 ITALIA
  Serie A
  Serie B
  Serie C - A
  Serie C - B
  Serie C - C
  Serie D
  Primavera 1
  Primavera 2A
  Primavera 2B
  Eccellenza Emilia Romagna A
  Eccellenza Emilia Romagna B
  Eccellenza Liguria
  Eccellenza Lombardia A
  Eccellenza Lombardia B
  Eccellenza Lombardia C
  Eccellenza Marche
  Eccellenza Abruzzo
  Eccellenza Puglia
  Eccellenza Calabria
  Eccellenza Toscana A
  Eccellenza Toscana B
Best Online Sports Betting Sites »  
  19/09/2008 - FIORENTINA, ECCO IL NUOVO STADIO


Firenze pensa in grande

Non è la prima volta che viene presentato il progetto di uno stadio di proprietà di un club (stavolta di una fondazione, la Fondazione Viola), ma è la prima volta in Europa e forse nel mondo che nello stesso progetto dello stadio si parla di una cittadella dello sport con un parco divertimenti dedicato solo al gioco del calcio. Questa mattina, Diego e Andrea Della Valle, proprietari della Fiorentina, hanno svelato il progetto che già qualche tempo fa avevano annunciato.

LA GARDALAND DEL PALLONE - Un nuovo stadio da 40-50.000 posti a sedere, un centro commerciale, una via di negozi, alcuni alberghi, un museo e una Gardland del pallone, una Calcioland, un parco dove i più grandi esperti del settore possano sbizzarrirsi con la fantasia. Per realizzare il più ambizioso dei progetti calcistici mai pensati in Italia, la famiglia Della Valle ha bisogno delle licenze per costruire. Lo hanno detto a chiare lettere ai politici presenti nella sala dell’albergo fiorentino dove è stato mostrato il plastico realizzato dall’architetto Fuksas. «Non vogliamo regali. Vogliamo soltanto sapere se il mondo politico approva questa idea, l’unica che possa permettere alla Fiorentina di stare al passo delle grandi squadre. Noi non abbiamo i diritti tv dei club più importanti, non abbiamo un bacino d’utenza tale da consentirci di reggere quel passo. Per questo abbiamo pensato a questa cittadella. Occorre un’aea da 70-90 ettari e dal momento in cui la ruspa farà la prima buca nel terreno, noi impiegheremo 3 anni per realizzare tutto quanto. La prima opera, ovviamente, sarà lo stadio. Puntiamo a centinaia di migliaia di visitatori», ha spiegato Diego Della Valle.

FONDAZIONE VIOLA - Sarà la Fondazione Viola a gestire il progetto a incassarne i proventi. I soldi verranno distribuiti dalla stessa Fondazione alla Fiorentina e quelli in maggioranza verranno dirottati nel sociale, così ha detto Della Valle. «In accordo con il Comune, abbiamo pensato agli anziani e ai bambini». Il messaggio inviato ai politici (che hanno subito aderito: a marzo ci saranno le elezioni amministrative in città) è chiaro: noi vogliamo crescere, ma ora dipende da voi. Infatti Della Valle senior ha spiegato: «A me non piace vivacchiare, non piace pensare alla Champions League una volta ogni quattro o cinque anni. Firenze deve stare fra le grandi d’Europa. Se non ci daranno il permesso, vuol dire che decideremo di vivacchiare». I politici ci penseranno...

Fonte: Corrieredellosport.it