Buona la prima per il Napoli che ha la meglio di un indolente Palermo in una gara che non ha mai avuto storia. Sin dai primi minuti si capisce che il Napoli ha qualcosa in più rispetto ai rosanero.

Maggio

Maggio (foto dalla rete)

Il Napoli vince 3-0 contro un Palermo abbastanza dimesso e che ha fatto imbestialire mister Sannino che questa sera non si è riconosciuto nel suo temperamento. Il risultato sta anche stretto agli uomini di Mazzarri che avrebbero potuto vincere anche con un passivo maggiore.

Ecco le pagelle dle Napoli:

De Sanctis 6: Al 31’ compie un miracolo su Pisano che schiaccia di testa a pochi passi dalla porta

Campagnaro 6,5: Quando sale palla al piede è sempre pericoloso, il suo dribbling sopperisce allo sprint non ancora eccellente.

Cannavaro 6,5: Tiene bene Miccoli anticipandolo in svariate occasioni

Britos 6: Gara senza sbavature, non commette errori mantenendo alta la concentrazione per tutta la partita.

Maggio 7: Il solito grande corridore mette in apprensione tutta la retroguardia rosanero e impreziosisce la sua prestazione con l’assist per Hamsik in occasione della rete dell’1-0. Trova poi nel secondo tempo la rete del 2-0 con un grande inserimento.

Behrami 6: Gara tenace e di grande sostanza, cerca di aggredire l’avversario su ogni pallone

Inler 5,5: Piuttosto anonimo, non toglie e non aggiunge nulla al centrocampo del Napoli, per niente incisivo. Commette alcune gravi ingenuità nella prima frazione di gioco come quando perde il pallone a beneficio di Miccoli che prova il tiro da fuori ma sbaglia di poco. (Dal 77’ Vargas 6,5: confeziona un pregevole assist per Cavani per il 3-0 )

Hamsik 7: Impreciso nei primi minuti, poi trova coraggio e cerca anche il tiro dalla distanza entrando maggiormente nel vivo dell’azione. Allo scadere della prima frazione trova un bellissimo gol quando Maggio gli serve palla nello spigolo destro dell’area di rigore e lui controlla e tira all’incrocio dei pali superando Ujkani.

Aronica 6: Gioca in un ruolo non suo e fa il possibile guadagnandosi la pagnotta.

Insigne 6,5: Inarrestabile, dribla in area di rigore con grande naturalezza. Nei primi minuti sfiora addirittura il gol di testa. Al 58’ deve arrendersi ai crampi. (Dal 60’ Dzemaili: 6 )

Cavani 7: Attaccante,centrocampista e difensore. Si sacrifica molto aiutando la squadra nel momento del bisogno. Una ciambella di salvataggio costantemente disponibile per difesa e centrocampo. Sbaglia clamorosamente il gol dell’1-0 sullo scadere del primo tempo calciando sulla traversa un assist a porta vuota di Maggio a due centimetri dalla porta. Realizza poi il 3-0 su assist di Vargas ritrovando la sua vena realizzativa. Grande prestazione.

 

Nicola Mirone