A Pompei (Na) succede l’impensabile: un bambino di 10 accoltella un giovane tifoso juventino.

Increscioso episodio successo a Pompei

Increscioso episodio successo a Pompei

JuventusNapoli è cominciata ben prima del fischio iniziale dell’arbitro Damato e rischia di non finire mai. Sabato notte, a Pompei, paese di 25mila anime in provincia di Napoli, si è verificato un episodio ancora più increscioso dei cori razzisti dei tifosi juventini. Un ragazzino di 10 anni, armato di coltello, ha trafitto la spalla di un 16enne con la lama da 12 cm in pieno centro cittadino. Il giovane aggredito si è salvato soltanto per miracolo.


Le indagini del commissariato di Pompei proseguono ma non si è ancora giunti al nome dell’aggressore. Due i sospettati: un ragazzino proveniente dall’Est Europa e integrato a Pompei ed un minore di Boscoreale.

Gianluca Pepe