Si è svolto a Firenze un incontro con le società che sono passate dalla D alla Lega Pro.

La riunione in Lega Pro delle neopromosse (foto:lega-pro.com)

La riunione in Lega Pro delle neopromosse (foto:lega-pro.com)

E’ stato un confronto positivo con le società promosse in Lega Pro dalla serie D alle quali sono state date le informazioni necessarie per affrontare il passaggio al calcio professionistico“. Mario Macalli, Presidente della Lega Pro, ha definito così l’incontro che si è tenuto lunedi 20 maggio presso la sede della Lega Pro a Firenze.

Insieme ai dirigenti di Lega Pro, il Presidente Mario Macalli, il Vicepresidente Archimede Pitrolo, il Direttore Francesco Ghirelli e il Segretario Sergio Capograssi erano presenti anche Massimo Ciaccolini, Segretario Generale della LND. I funzionari della Commissione Impianti Sportivi hanno affrontato le tematiche connesse alle linee guida sui criteri infrastrutturali e ai requisiti e alla sicurezza negli stadi. Si è parlato anche del Sistema delle Licenze Nazionali per la stagione sportiva 2013-2014, della trasformazione in società di capitali, dei diritti radio-televisivi e del “Progetto Highlights”.


Nel pomeriggio, la seconda parte della riunione, ha visto la partecipazione degli assessori allo sport dei relativi Comuni dei club presenti per il confronto relativo alle problematiche e agli stadi.

E’ fondamentale che ci sia un dialogo tra le amministrazioni comunali e i club per gli impianti sportivi – ha dichiarato Macalli – e solo in sinergia si possono superare gli ostacoli. L’attività che portiamo avanti, in collaborazione con le società, porta a risposte tangibili al problema dell’impiantistica sportiva. In 7 città coi rispettivi club, si evidenziano sviluppi concreti negli stadi senza barriere per una cultura del tifo per e non contro e prende campo anche il progetto degli stadi ecosostenibili“.

Queste le società che hanno partecipato all’incontro i rappresentanti di: Bra, Pergolettese, Porto Tolle, Tuttocuoio, Castel Rigone, Sambenedettese, Torres, Ischia Isolaverde e Messina.

Fonte: lega-pro.com