Definito il lotto delle partecipanti ed il calendario della competizione che darà l’accesso alla Serie D.

I Tfosi della Fermana accorsi a Rieti nella finale 2012-13

I Tifosi della Fermana accorsi a Rieti nella finale 2012-13

Dopo la conclusione delle rispettive fasi regionali, si completa il lotto delle partecipanti alla fase nazionale della Coppa Italia Dilettanti, edizione 2013-14. La squadra vincente della competizione avrà il lasciapassare per l’iscrizione alla Serie D 2014-15.

Questo l’elenco delle squadre divise per regioni:
ABRUZZO
: AVEZZANO CALCIO di Avezzano (AQ)
BASILICATA: AZ PICERNO di Picerno (PZ)
CALABRIA: ISOLA CAPO RIZZUTO di Isola Capo Rizzuro (GR)
CAMPANIA: VIRTUS VOLLA di Volla (NA)
EMILIA ROMAGNA: MELDOLA Di Meldola (FC)
FRIULI VENEZIA GIULIA: APC CHIONS di Chions (PN)
LAZIO: EMPOLITANA GIOVENZANO di Pisoniano (RM)
LIGURIA: SAMMARGHERITESE 1903 di Santa Margherita Ligure (GE)
LOMBARDIA: CESERANO di Ciserano (BG)
MARCHE: MONTEGIORGIO CALCIO di Montegiorgio (FM)
MOLISE: CAMPOBASSO 1919 di Campobasso (CB)
PIEMONTE-VALLE D’AOSTA: PRO SETTIMO E EUREKA di Settimo Torinese (TO)
PUGLIA: CASARANO CALCIO di Casarano (LE)
SARDEGNA: PORTOCORALLO VILLAPUTZUA di Villaputzu (CA)
SICILIA: CATANIA SAN PIO X di Viagrande (CT)
TOSCANA: PONSACCO 1920 di Ponsacco (PI)
C.P.A. TRENTO: MORI S. STEFANO di Mori (TN)
UMBRIA: GROUP C. DI CASTELLO di Città di Castello (PG)
VENETO: UNION ARZIGNANOCHIAMPO di Arzignano (VI)

Le squadre vengono suddivise in otto raggruppamenti così divisi:
n.3 da 3 squadre ciascuno (triangolari)
n.5 da 2 squadre ciascuno (gare di andata e ritorno)

Queste le composizioni dei raggruppamenti:


GIRONE A: CISERANO-PRO SETTIMO E EUREKA-SAMMARGHERITESE 1903 (triangolare)
GIRONE B: CHIONS-MORI S. STEFANO-UNION ARZIGNANOCHIAMPO (triangolare)
GIRONE C: MELDOLA-PONSACCO 1929 (andata e ritorno)
GIRONE D: GROUP C. DI CASTELLO-MONTEGIORGIO CALCIO (andata e ritorno)
GIRONE E: EMPOLITANA GIOVENZANO-PORTOCORALLO V. (andata e ritorno)
GIRONE F: AVEZZANO CALCIO-CAMPOBASSO 1919 (andata e ritorno)
GIRONE G: AZ PICERNO-CASARANO CALCIO-VIRTUS VOLLA (triangolare)
GIRONE H: CATANIA S. PIO X-ISOLA CAPO RIZZUTO (andata e ritorno)

Questo il calendario della manifestazione:
12 febbraio: prima gara triangolari e ottavi di andata
19 febbraio: seconda gara triangolari e ottavi di ritorno
26 febbraio: terza gara triangolari
5 marzo: quarti di andata
12 marzo: quarti di ritorno
19 marzo: semifinali di andata
26 marzo: semifinali di ritorno
2 aprile: finale

Questo il programma della prima fase il cui svolgimento è stato stabilito tramite sorteggio:

MERCOLEDI 12 FEBBRAIO ORE 14.30

Girone A: Sammargheritese-Ciserano
Riposa: Pro Settimo e Eureka

Girone B: Chions-Mori S. Stefano
Riposa: Union ArzignagoChiampo

Girone C: Ponsacco-Meldola
Girone D: Group C. di Castello-Montegiorgio
Girone E: Portocorallo-Empolitana Giovenzano
Girone F: Campobasso 1919-Avezzano Calcio
Girone G: Az Picerno-Casarano Calcio
Riposa: Virtus Volla

Girone H: Isola Capo Rizzuto-Catania S. Pio X

MERCOLEDI 19 FEBBRAIO ORE 14.30
Girone A: seconda gara triangolare
Girone B: seconda gara triangolare
Girone C: Meldola-Ponsacco 1929
Girone D: Montegiorgio-Group C. di Castello
Girone E: Empolitana-Giovenzano-Portocorallo
Girone F: Avezzano Calcio-Campobasso 1919
Girone G: seconda gara triangolare
Girone H: Catania S. Pio X-Isola Capo Rizzuto

MERCOLEDI 26 FEBBRAIO ORE 14.30
Girone A: terza gara triangolare
Girone B: terza gara triangolare
Girone G: terza gara triangolare


AMMISSIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DILETTANTI
La squadra di Eccellenza vincitrice della Coppa Italia Dilettanti 2013-14 -fase nazionale- acquisirà il titolo sporivo per richiedere l’ammissione al Campionato Nazionale Dilettanti Serie D della stagione sportiva 2014-15. Qualora tale squadra avesse acquisito per meriti sporivi il diritto alla partecipazione al predetto campionato, il titolo sportivo per richiedere l’ammissione allo stesso sarà riservato all’altra squadra finalista di Coppa Italia, purchè anch’essa partecipante al Campionato di Eccellenza. Nell’ipotesi, infine, in cui entrambe le finaliste, come sopra individuate, avessero già acquisito per meriti sportivi tale diritto, l’ammissione alla Serie D viene riservata, nell’ordine e con esclusione di diverse ulteriori assegnazioni:
a) alla Società vincente di apposito spareggio fra le Società di Eccellenza eliminate nelle gare della fase di semifinale;
b) alla Società finalista soccombente, nella previsione che l’antagonista abbia anch’essa acquisito, per proprio conto, il diritto alla partecipazione alla Serie D.
In tutte le ipotesi sopra descritte, il diritto all’ammissione alla Serie D non viene riconosciuto qualora la Società interessata, pur partecipando al Campionato di Eccellenza, al termine della stagione 2013-14 venga retrocessa nel Campionato di categoria inferiore.