La capolista vola a +4 sulle inseguitrici.

Giancarlo Malcore, attaccante del Nardò

Giancarlo Malcore, attaccante del Nardò

Un gol di Malcore allo scadere, regala i tre punti al Nardò nell’insidiosa trasferta di Aprilia, e lancia i salentini in fuga. Sempre Malcore aveva sbloccato il risultato al 10’ della ripresa prima del quasi immediato pareggio di Maola quattro minuti dopo. Una vittoria fondamentale, che consente ai salentini di portarsi a +4 sulle dirette inseguitrici. Il Taranto infatti cede in casa della Turris che la sblocca a cinque minuti dalla fine con Tarallo, e la chiude con Yeboah allo scadere.

Gli jonici sono raggiunti dalla Virtus Francavilla che prevale 1-0 sul Francavilla, raggiunto a quota 19 dal Pomigliano vittorioso 2-1 in casa del Picerno. Tre punti e classifica più piacevole per il San Severo, che contro il Potenza la risolve nel primo tempo grazie a una doppietta del solito Rossi, in gol al 21’ e al 41’.

I giallogranata ora sono a quota 10 punti insieme al Torrecuso che ha sconfitto con il medesimo punteggio il Serpentara. Chance sciupata per il Manfredonia, che a Gallipoli è addirittura costretto a inseguire in virtù del gol di Negro a fine primo tempo, prima di trovare il pareggio con Bozzi su calcio di rigore. Un passo indietro rispetto alla bella prova di lunedì contro il Bisceglie, e classifica che non lascia tranquilli. Proprio il Bisceglie è protagonista di uno dei risultati più sorprendenti, la vittoria per 2-0 in casa contro il Fondi. I nerazzurri salgono al nono posto a quota 13. Quota 17 per l’Isola Liri, che supera il Marcianise, risale al sesto posto e accorcia le distanze dal secondo posto distante ora solo tre lunghezze.

Alessandro Tosques