Il promettente ex portiere del Milan gioca nel Como ed è il titolare nella Nazionale Under 21 di Serie B. Lo abbiamo intervistato per conoscerlo meglio.

Lorenzo Andrenacci

Lorenzo Andrenacci

E’ uno dei portieri più giovani della Serie B 2015/16 ed è ormai stabilmente nella Nazionale Under 21 della serie cadetta, stiamo parlando di Lorenzo Andrenacci, portiere classe ’95. Marchigiano ha mosso i primi passi nella squadra della sua città, la Monturanese, per poi passare alla Sangiustese dove è stato notato da alcuni osservatori del Milan. A 14 anni il suo trasferimento a Milano diventa realtà e così inizia la trafila nelle giovanili rossonere. Arriva nella Primavera del Milan ma nella stagione 2013/14 viene ceduto al Brescia, club che ha creduto e crede fortemente in lui tanto che, con la maglia delle “rondinelle”, esordisce lo scorso marzo in serie B. Adesso è in prestito al Como dove però è chiuso da Simone Scuffet ma i tecnici dell’Under 21 di B sanno il suo valore e continuano a convocarlo:

Per me è un onore indossare la maglia della nazionale – ci confessa – siamo appena tornati da una trasferta vittoriosa in Russia e adesso mi rituffo immediatamente con la testa al campionato”.

Parlaci di te, 186 centimentri di altezza, un fisico statuario, hai sempre fatto il portiere?
“Si, sempre… e devo dire che fin da piccolo mi piaceva ricoprire questo ruolo forse perchè ero già molto alto. Ho iniziato da portiere nella Monturanese ed ho fatto sempre e solo il portiere, un ruolo che ho gradito da subito“.

Poi com’è proseguita la tua carriera?
“Poi mi sono trasferito per un anno alla Sangiustese nei Giovanissimi e lì ho fatto un provino con il Milan e i loro osservatori hanno deciso di prendermi. Mi sono trasferito a Milano a 14 anni”.

Tra l’altro due anni fa hai avuto un brutto infortunio
“Si purtroppo appena sono arrivato a Brescia in prestito ho subito la rottura del crociato che ha frenato la mia crescita ma comunque mi sono ripreso bene e lo scorso anno ho esordito in Serie B.  Sono cose che fanno parte di questo sport”.

Due domande secche, c’è un portiere a cui ti ispiri e c’è una persona che ti aiutato particolarmente nella tua crescita calcistica?
“Mi ispiro in particolare a Buffon e Julio Cesar, due portieri che ho sempre ammirato. Per quanto riguarda la mia crescita devo ringraziare tutti i preparatori ed i mister che ho avuto perchè da tutti sono riuscito a prendere qualcosina e crescere giorno dopo giorno, un processo che deve ancora proseguire”.

Tu ora sei di proprietà del Brescia e sei in prestito al Como, c’è la possibilità di un tuo trasferimento nel prossimo mercato di gennaio?
“Questo ancora non lo so, sono cose che a breve valutaremo con il mio agente Marco Mignini. Di sicuro posso dire che il mio desiderio è quello di giocare quindi capiremo bene la cosa migliore da fare”.

Che obiettivo ti poni? dove vuoi arrivare?
“Io voglio giocare a calcio ed ora ho il desiderio di trovare una squadra di A o di B che possa darmi la possibilità di scendere in campo per dimostrare il mio valore e crescere”.

Non ci resta che augurare le miglior fortune a questo giovane portiere italiano.
Per visualizzare la scheda di Lorenzo Andrenacci clicca QUI