Clima davvero tesissimo in casa Lazio con Lotito che è costretto a lasciare un ristorante romano.

Claudio Lotito

Claudio Lotito

Clima infuocato in casa Lazio: non solo l’esonero di Pioli, l’ambiente ribolle. Dopo il poker incassato nel derby, 400 tifosi hanno atteso la squadra a Formello dando vita a scontri con la polizia mentre Claudio Lotito è stato costretto ad abbandonare un ristorante della Capitale.

Partiamo dalle tensioni tra i sostenitori biancocelesti e le forze dell’ordine, avvenute una volta rientrato il bus della squadra dallo stadio: il gruppo di contestatori, che aveva seguito il match a Tor di Quinto senza entrare allo stadio in protesta sulla questione Olimpico, ha ‘accolto’ Klose e soci nel quartier generale.

Lancio di sassi e mattoni contro gli agenti, che come fa sapere la Questura di Roma ha provocato “il ferimento di un sovrintendente della Polizia di Stato. 15 tifosi sono stati fermati e la loro posizione è al vaglio”.

Inoltre, secondo quanto riferito da ‘Sky’, il presidente Lotito è stato vittima di una tentata aggressione mentre si trovava all’interno di un locale della città. Alcuni supporter laziali l’hanno riconosciuto, costringendolo ad andar via per evitare spiacevoli sorprese

fonte: goal.com