Il centrocampista si toglie qualche sassolino dalla scarpa.

Pallone e scarpe da calcio

Pallone e scarpe da calcio

Nenad Krsticic non è più un calciatore della Sampdoria dopo sei anni di militanza e il suo addio si è consumato tra la commozione dei tifosi blucerchiati. A Il Secolo XIX ha voluto però togliersi qualche sassolino dalla scarpa soprattutto nei confronti del neo allenatore Marco Giampaolo: “Giampaolo? Vado via senza una sua spiegazione, non so come abbia fatto a valutarmi con così pochi allenamenti – le parole di Krsticic – .

Sabato, dopo l’allenamento, la società mi ha comunicato che l’allenatore non contava più su di me. Ho detto al mio procuratore di trovare una soluzione, non volevo passare l’ultimo anno di contratto a “rubare” i soldi per stare a guardare“.


Sulle voci di un addio per riavvicinarsi alla Serbia, Krsticic smentisce: “Non è vero che voglio giocare lì, magari lo farà dopo i trenta. Voglio continuare in Italia: un paio di club hanno già chiesto informazioni, ma non ho soluzioni pronte, sia chiaro“.