Con due gol di un Caligiuri decisamente di un’altra categoria e la tripletta di un ispiratissimo Alterio, l’Orvietana affonda lo Spoleto che arrivava al Luigi Muzi da capolista.

Carlo Caligiuri e Fabio Alterio, foto da www.orvietanacalcio.it

All’inizio sembrava che gli ospiti riuscissero a espugnare tranquillamente lo stadio di Orvieto, nonostante le tante assenze; al 4’ infatti Gammaidoni, servito da Pero Nullo, supera D’Andrea e fa partire un tiro che si stampa sulla traversa. Questo inizio arrembante degli spoletini si rivelerà un fuoco di paglia, perché i padroni di casa costruiscono a centrocampo grazie alle prestazioni maiuscole di Chiasso e Francesconi, e il trio d’attacco riesce sempre a rendersi pericoloso fin dalle prime battute.

Dopo due occasioni fallite per l’Orvietana, è Caligiuri al 14’ a trafiggere Caracci piazzando un destro preciso dopo un bellissimo scambio di prima con Alterio; gran gol per il fantasista biancorosso, che poco dopo impegna di nuovo il portiere avversario con un’angolatissima, seppur lenta, punizione dal limite. L’assedio dei padroni di casa è continuo, sfiorano il gol prima Alterio di Testa, poi Francesconi con un gran tiro da fuori: gran tiro come quello che alla mezz’ora costringe Caracci a una ribattuta corta, raccolta da un Alterio molto ben posizionato che insacca il tap-in.

L’Orvietana dopo il 2-0 non erige il fortino a difendere il risultato e continua ad attaccare; al 38’ è ancora Caligiuri a penetrare nella difesa spoletina, fintando un passaggio verso Venerelli per poi insaccare di nuovo alle spalle del portiere avversario. Il primo tempo si chiude senza ulteriori emozioni sul 3-0 per i padroni di casa.


Nel secondo tempo ci si attende una reazione dello Spoleto, ma essa non arriva ed è sempre Caligiuri a sfiorare il 4-0 dopo una serpentina in mezzo ai difensori ospiti. Dopo un palo spoletino e qualche timido attacco, arriva il quarto gol per i biancorossi: Alterio approfitta di un errore degli avversari e si fa trovare pronto davanti a Caracci, beffandolo con un pregevole pallonetto. Poco dopo, al termine di un’altra scorribanda orvietana una palla schizza fuori area e il solito Alterio la colpisce con violenza per la sua tripletta personale. C’è tempo anche per l’espulsione dell’allenatore degli ospiti Brevi, reo di aver discusso con Caligiuri.

Lo Spoleto esce quindi ridimensionato dalla sfida contro l’Orvietana, anche se può consolarsi  pensando alle numerose assenze e alla giornata di grazia dei padroni di casa, contro la quale sarebbe stato difficile per chiunque portare via qualche punto.

ORVIETANA – SPOLETO 5-0

Orvietana: Pasquini; D’Andrea (33’st Frizzi), Caccavale, Ciccone, Malagnino; Nami, Francesconi, Chiasso (21’st Varriale); Caligiuri (37’st Quattrini), Alterio, Venerelli. A disp: Del Gobbo, Mergé, Grassi, Cozzolino. All. Volpi.

Spoleto: Caracci; Coccia, Tempesta, Schettino (1’st Cassetti), Cianfruglia; Piernera (37’st Del Gallo), Cesari, Manni (7’st Tulli), Pero Nullo; Gammaidoni, Di Giuseppe. A disp.: Ursini, Dari, Cavitolo, Pino. All. Brevi.

Arbitro: Nico La Posta di Frosinone.

Marcatori: 14’ pt e 38’ pt Caligiuri, 30’pt, 28’st e 30’st Alterio.

Daniele Felicetti

————————————————————————————
ULTIMA NOVITA’: aperta la Serie D. Collabora con noi per inserire la TUA SCHEDA CALCIATORE, scrivi a redazione@tuttocalciatori.net
————————————————————————————