I neroazzurri espugnano il “Franchi” con goal in zona Cesarini di Castaignos. Nel finale espulso Brienza

Luc Castaignos

Luc Castaignos

L’Inter conquista la vittoria a Siena confermando così il trend positivo al “Franchi”.

Il tecnico dei neroazzurri Claudio Ranieri ripropone il 4-5-1 vittorioso a Trebisonda, con Zarate e Alvarez a sostegno dell’unica punta Pazzini. Mister Sannino sceglie invece il classico 4-4-2 con la coppia d’attacco composta da Larrondo e dal recuperato Calaiò.

La gara comincia dopo il minuto di raccoglimento osservato in onore delle vittime dell’alluvione di Messina. L’Inter fa girare bene la palla cercando con insistenza i cambi di gioco, ma Pazzini, unica punta, soffre di solitudine e non riceve mai palloni giocabili. La prima occasione del match arriva al 10′, quando Stankovic, servito da Alvarez, prova il destro dal limite: la sua rasoiata è bloccata in due tempi dall’attento Brkic. I neroazzurri premono il piede sull’acceleratore: al 24′ Alvarez crossa per Pazzini, che stacca imperiosamente e incorna di testa non inquadrando la porta. Sei minuti più tardi su un calcio d’angolo di Zarate il portiere toscano Brkic esce a vuoto, ma Samuel – appostato sul secondo palo – non ne approfitta servendo di fatto Alvarez largo a destra con un tiro sbilenco. Nella stessa azione il Siena riparte con un magistrale contropiede; la palla arriva a Brienza che prova la botta da fuori area sfiorando l’incrocio dei pali. Nell’ultimo minuto del primo tempo Calaiò scappa via a Ranocchia e prova il diagonale di sinistro, la sfera termina a lato di un metro.


All’intervallo Ranieri prova a dare la svolta sostituendo i due esterni d’attacco Alvarez e Zarate. Al loro posto Obi e Castaignos. La prima occasione della seconda frazione di gioco è di marca bianconera. Dopo due minuti effettivi Calaiò prova l’interno sinistro di controbalzo, la palla termina a lato. I ritmi calano fino al 20′, minuto in cui Pazzini viene chiuso appena in tempo da Vitiello in area, salvo poi tornare ad essere molto elevati a partire dal minuto numero 36, quando Ranieri tenta il tutto per tutto mandando in campo Milito al posto di Cambiasso. Castaignos con un buon dribbling guadagna una punizione dai venti metri. Si incarica della battuta Thiago Motta. Sulla buona esecuzione del brasiliano a scavalcare la barriera si esalta Brkic. L’Inter non demorde e fa densità nella metà campo avversaria. I neroazzurri capiscono di dover agire per vie centrali e trovano il vantaggio al 90′: Motta verticalizza per Castaignos, il quale stoppa e tira all’angolino in meno di cinque secondi decidendo la partita col suo primo goal in Italia. Negli ultimissimi secondi di gara il già ammonito Brienza dà un calcio alla bandierina e viene espulso per doppio giallo.

Per i neroazzurri dunque tre punti importantissimi conquistati con uno sforzo immane. Il Siena ha chiuso tutti gli spazi per tutta la partita e avrebbe meritato il pareggio. Ma alla fine il goal di Castaignos permette all’Inter di confermare la tradizione positiva al “Franchi” con cinque vittorie nelle ultime cinque partite.

Gianluca Pepe

————————————————————————————
ULTIMA NOVITA’: aperta la Serie D. Collabora con noi per inserire la TUA SCHEDA CALCIATORE, scrivi a redazione@tuttocalciatori.net
————————————————————————————