La Propatria batte anche il Sanmarino e ora sono 9 i turni utili per la compagine tigrotta, che batte i titani con una rete su punizione nei minuti di recupero, calciata da Giannone. Continua la lunga marcia dei bustocchi per la salvezza sebbene abbia 13 punti di penalizzazione.

Si fa inarrestabile la rincorsa della Propatra alla zona salvezza, che riesce a battere il quotato San Marino per 1-0, sprecando in più riprese nella ripresa il gol del raddopio.

Partita di cartello allo Speroni di Busto Arsizio, tra le 2 squadre più in forma del momento, i bustocchi provengono da 8 partite utili consecutive tra cui le ultime 3 vittoriose, il San Marino giunge a questa partira con 5 vittorie consecutive. Cusatis presenta delle modifiche al consueto modulo: con Taino che sostituisce Pantano squalificato in difesa, Cortesi è impiegato davanti alla difesa per lasciare il posto a Giannone che agisce dietro la coppia avanzata di attaccanti Artaria, Serafini. Gli ospiti praticano il 4-4-2 il capocannoniere del girone Lapadula fa coppia in attacco con D’Antoni. La prima frazione è tutto sommato equilibrata con azioni pericolose da ambo le parti: al 15′ ci prova Giannone dalla distanza, la palla termina alta, sempre dalla distanza al 20′ ci prova il Sanmarino con Del Sole che impegna Andreoletti; a metà tempo i tigrotti provano il forcing sia Giannone che Artaria non trovano i tempi giusti. Poi è Andreoletti a smanacciare in 2 occasioni. Al 2′ di recupero una “magia” di Giannone su punizione dà il vantaggio per i bustocchi, il napoletano “inventa” un tiro che scavalca la barriera e si infila nel sette.

La ripresa prende avvio con Andreoletti che è subito impegnato con un colpo al volo di Fogacci, nei primi minuti di gioco sono i titani a fare la partita, poi al 53′ viene espulso Villanova per un intervento cattivo ai danni di Bonfanti, ma la superiorità numerica dei tigrotti dura lo spaio di 5′: Taino riceve il 2° giallo e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Cusatis effettua dei cambi nella seconda parte del tempo, con lo scopo di coprire la squadra e spezzare il gioco, mette un difensore Gambaretti al posto di Giannone, e Siano prende il posto di Artaria. Nei minuti finali non mancano i sussulti da ambo le parti: 80′ Pieri in area di testa non trova la misura giusta; Dalla Costa a 5′ dal termine appena entrato si fa rimontare dal portiere, e in contropiede non riesce a raddoppiare, poi è Andreoletti a superarsi su Pieri da buona posizione. Nel recupero Cortesi ci prova da fuori e colpisce una clamorosa traversa. Ancora Pro Patria nel finale non capitalizza in contropiede.


PRO PATRIA-SAN MARINO 1-0 (1-0)

Reti: 47′ Giannone (PP)

Propatria (4-3-2-1) Andreoletti, Taino, Nossa, Polverini, Bonfanti, Cortesi, Mora, Bruccini, (Serafini dall’ 85′ Dalla Costa), (Giannone dal 71′ Gambaretti), Artaria. Allenatore Cusatis

Sanmarino (4-4-2) Vivan, Farina, Fogacci, Amantini, Crivello, Villanova, Pellagatti, Del Sole, Poletti, D’Antoni, Lapadula. Allenatore Petrone

Arbitro – Pierro della Sezione di Nola, 1° assistente Bruno, 2° assistente Balzano

Ammoniti: Fogacci, Bruccini, Taino, Polverini, Amantini, Vivan,

Espulsioni: Villanova, Taino, Crivello

Note: prima della partita il capitano della Propatria, Serafini depone un mazzo di fiori in memoria di Andrea Cecotti giocatore della Propatria per il 24° della sua scomparsa che avvenne nel dopo partita TREVISO – PRO PATRIA, dell’ 8 Novembre del 1997.

 

Zaffaroni Fabio

————————————————————————————
ULTIMA NOVITA’: aperta la Serie D. Collabora con noi per inserire la TUA SCHEDA CALCIATORE, scrivi a redazione@tuttocalciatori.net
————————————————————————————