I neroazzurri saranno impegnati domani sera al “Meazza” coi ducali. Poi il derby coi cugini rossoneri. Non convocati per la gara col Parma Chivu, Stankovic, Sneijder e Forlan

Claudio Ranieri

Claudio Ranieri

Ripartire è la parola chiave. Cominciare il 2012 come era finito il 2011 è un ottimo proposito. La rinata Inter di Claudio Ranieri si prepara ad ospitare al “Meazza”, domani sera, il Parma di Franco Colomba. La squadra neroazzurra ha bisogno di una certa continuità per centrare l’obiettivo Champions League. Lo sa bene il tecnico capitolino, che in conferenza stampa trova spazio per un piccolo amarcord:”Le partite dopo la sosta natalizia sono sempre complicate. Ricordo che l’ultima squadra a battere l’Inter alla prima partita dell’anno nuovo è stata proprio il Parma, nel ’99. Però ho visto i ragazzi determinati, e sono sicuro che faremo una buona partita”.

Le convocazioni per la gara con i ducali hanno destato un pò di scalpore: Non faranno parte della spedizione neroazzurra Chivu, Stankovic, Forlan e Sneijder. Una scelta sicuramente dettata dalla cautela per l’attaccante uruguayano, di rientro da un infortunio, e per il folletto di Utrecht, ancora non pienamente recuperato. Per gli altri due, invece, si potrebbe pensare che dietro ci sia qualche questione di mercato. Il difensore rumeno, in scadenza di contratto a giugno, è richiesto dal Napoli, mentre per il centrocampista serbo sono assordanti le sirene che lo vorrebbero vicino al trasferimento nella Major League Soccer, massima competizione calcistica degli Stati Uniti. Non va dimenticato che dopo Parma è in programma il derby col Milan, che potrebbe – in caso di vittoria – ridare nuove speranze per la corsa allo scudetto.


A tal proposito potrebbero non essere della partita di domani sera Thiago Motta e Maicon, entrambi in diffida. A darne una mezza conferma è proprio Ranieri:”Potrei fare scelte diverse, perché Motta è un giocatore importante per noi, così come Maicon”. A chi gli chiede di Tevez, il tecnico neroazzurro risponde:”Io non parlo di mercato, voi (riferito ai giornalisti, ndr) parlerete tutto il mese di gennaio. Noi dobbiamo fare i fatti”.

Juventus e Milan si sono allenati a Dubai, mentre l’Inter ha concesso ai suoi calciatori una settimana di riposo in più:”Non credo che sette giorni di vacanza possono avere influito sul fisico, magari a livello psicologico la squadra ne avrà giovato sicuramente – ha detto Ranieri -. Io li ho ritrovati a posto, per cui sono convinto che questa sosta gli avrà  fatto bene. Perché un giocatore è in piena forma anche e soprattutto per la condizione psichica. Le vacanze le abbiamo decise un mese prima, quando eravamo ancorati all’abisso, è stata una scelta ponderata per far riacquistare energie psico-fisiche. Gli ultimi risultati hanno poi aiutato a ridare forma”.

Gianluca Pepe