L’attaccante montenegrino della Juventus parla della prima parte di stagione in maglia bianconera e dà uno sguardo al futuro

Vucinic ( foto dalla rete)

Mirko Vucinic ( foto dalla rete)

La Juventus è ancora in ritiro negli Emirati Arabi a Dubai e anche in questo primo gennaio 2012 non mancano gli allenamenti in attesa della ripresa dell’attività agonistica prevista per il prossimo 8 gennaio in quel di Lecce. A parlare è l’ex della gara per eccellenza ossia quel Mirko Vucinic che proprio nella città salentina ha iniziato la sua avventura in Italia portandosi alla ribalta del grande calcio.

 

“Lecce é la mia seconda casa. Sono stato lì per sei anni bellissimi e sono sempre contento di tornare. E poi ho già dovuto saltare la partita contro la Roma e mi è spiaciuto molto. Ora sto bene, ho ripreso in pieno e non vedevo l’ora di rientrare, perché stare fuori è dura per tutti.”

Vucinic è convinto che per la lotta allo scudetto è lotta a due tra Juve e Milan: “Abbiamo una voglia che si può trovare in poche altre squadre. Voglia di migliorare e lavorare. E infatti non ho mai lavorato così tanto. Cos’ha il Milan più di noi? Lo scudetto dello scorso anno. Parte avvantaggiato per quello”.


L’inizio del nuovo anno lascia spazio ai propositi per la seconda parte della stagione ma soprattutto per proseguo della sua esperienza in maglia bianconera: ” Nel 2012 voglio vincere. A livello personale spero di affermarmi a livello europeo e quando sento il mister che dice che posso fare la differenza fa piacere. Forse dovrei segnare di più, perché per ora ho fatto solo due gol. Mi metto più a disposizione della squadra rispetto agli altri anni e sono comunque soddisfatto di me stesso. E poi siamo primi in classifica ed è questo che conta, non quanto segno io, perché siamo in undici e ci sacrifichiamo uno per l’altro. La cosa più importante è che la squadra continui su questa strada”.