In una gara dai bassi profili, i francesi puniscono i nerazzurri con un gol a 30″ dalla fine di André Ayew.

Mauro Zarate (foto dalla rete)

Neanche contro il Marsiglia l’Inter riesce a fermare l’emorragia di sconfitte: gli uomini di Ranieri vengono sconfitti al 93′ con un colpo di testa di André Ayew consumando una vera e propria beffa. Claudio Ranieri aveva sorpreso tutti mandando in campo la coppia d’attacco ForlanZarate facendo probabilmente leva sulla loro voglia di rivincita in una stagione che fino ad ora li ha visti come comprimari per via di infortuni e scelte tecniche.

Nel primo tempo le scelte del tecnico capitolino stavano per dare frutti perchè proprio i due hanno avuto due occasionissime per portare in vantaggio i suoi. Su Forlan si è superato il portiere Mandanda mentre sul secondo l’argentino ha tirato debolmente verso la porta. Nel secondo tempo l’Inter aveva in mano la gara non rendendosi pericolosa e non subendo il gioco degli uomini di Deschamps. Questo fino agli ultimi 5 minuti quando i francesi si sono gettati in avanti forse pensando ad un colpo all’ultimo secondo cosa che poi è avvenuta.


Al termine della gara Ranieri è fermamente convinto che questi risultati siano soltanto figli di un periodo sfortunato anche perché questa sera i suoi hanno creato delle occasioni e non hanno demeritato affatto contro i francesi. Si deve creare nel lavoro che si sta facendo perché questo periodo dovrà passare.

Nell’altra gara di questa sera si assiste alla clamorosa vittoria, seppur di misura, dei giovani del Basilea su una delle favorite della competizione ossia il Bayern Monaco. Il gol è di Stoker a quattro minuti dalla fine e acuisce sempre di più un periodo negativo dei tedeschi che anche in campionato stanno segnando decisamente il passo in favore del Borussia Dortmund.