Vittoria per la Propatria che non regala i Play-Off, ma consegna il Mantova ai Play/Out.Ultima partita di Campionato tra Propatria-Mantova, per entrambe una gara che vale un’intera stagione. I tigrotti sono obbligati a vincere o quasi e con un occhio rivolto alla partita tra Entella-Rimini, in caso di vittoria dei liguri a 58 punti qualsiasi risultato dei bustocchi a 57 punti sarebbe inutile. Il Mantova al sestultimo posto a 44 punti deve guardarsi le spalle, e gli occorre un risultato utile per evitare gli spareggi retrocessione.

Più che positivo il Campionato dei biancoblu che partiti con un pesante passivo di ben 13 punti di penalizzazione poi ridotti a 11 punti, hanno messo in difficoltà tutte le avversarie, inanellando una serie positiva lunghissima che dura tutt’ora, sprecando a volte occasioni clamorose con compagini di medio rango, per affrancarsi senza problemi alla zona spareggi. Senza i punti di penalizzazione i tigrotti avrebbero vinto il proprio girone con ben 2 turni di anticipo, in maniera virtuale hanno vinto il Campionato. Prima dell’inizio della match le squadre del settore giovanile della Propatria hanno sfilato sul campo di gioco, e molte scuole di Busto hanno presenziato all’incontro.

Con il Mantova mister Cusatis schiera il tradizionale modulo a rombo che quest’anno ha dato tanto a questo organico con Serafini, Cozzolino come punte e Giannone a supporto.

La Propatria vince una partita dalle mille emozioni, molto altalenante ma che non vale il lascia passare per i Play/Off complice il successo dell’Entella sul Rimini. In vantaggio con Giannone autore di un bel gol, si fa rimontare quasi subito, poi un errore di valutazione dell’arbitro regala il rigore del vantaggio virgiliano, ma la Propatria non molla e a tutti i costi vuole dimostare sul campo chi è e cosa vale; trova il pareggio ancora con Giannone e nel finale il nuovo entrato Comi dà il gol vittoria e consegna il Mantova ai Play-Out.

Ampiamente positivo il bilancio stagionale dei tigrotti partiti oltre che con i punti di penalizzazione, e con molte critiche hanno via via trovato e costruito fiducia ed entusiasmo interno e nell’ambiente.


PRIMO TEMPO: Inizio equilibrato, al 7′ Pietribiasi a un buon inserimento in area, calcia a rete ma Andreoletti in tuffo mette in corner. Propatria al tiro con Mora al 18′, la palla esce alla sinistra del portiere.

Al 21′ vantaggio della Propatria con una magia di Giannone: dopo una azione insistita di Cozzolino, l’attacante campano serve Giannone sulla destra, il trequartista esplode un destro a giro che si infila a palombella nell’angolino alto. Il Mantova arriva al pareggio al 30′ per opera di Pietribiasi che di testa raccoglie un cross corto dalla destra, e deposita in rete. La Pro con Cozzolino un 1′ dopo ha l’opportunità di pareggiare, il portiere respinge. Al 35′ ottima progressione di Pietribiasi che giunto in area tenta il tiro forte che si perde fuori. Trova una palla Giannone al 46′ in area e tira a rete il portiere mette sul palo e corner.

 

SECONDO TEMPO: Al 3’st Galbiati incorna bene in area, Andreoletti mette in corner con volo plastico, 7’st decisione discutibile dell’arbitro: De Benedictis assegna un calcio di rigore molto discutibile, Andreoletti in uscita intercetta prima la palla, poi urta un avanti virgiliano in area. Pettarin realizza con un tiro centrale. Esulsione per il Mantova all’11’st per doppia ammonizione se ne va negli spogliatoi Bertin. Giannone dalla distanza al 33′ st realizza il pareggio con un rasoterra dalla distanza, complice un cattivo intervento di Festa. Annullato un gol a Serafini di testa al 39’st che raccoglie una parata di Festa dopo un tiro impegnativo di Giannone. Comi mette dentro al 46′ st dopo un tiro deviato di Bruccini, sottomisura il nuovo entrato raccoglie e insacca per la vittoria.

 

PROPATRIA MANTOVA 3-2                  (1-1)

Marcatori: 21′, 33’st Giannone(P), 30′ Pietribiasi(M), 7’st Pettarin(M), 46’st Comi(PP)

Propatria (4-3-1-2): Andreoeletti, Pantano, Nossa, (Polverini dal 26’st Rudi), Bonfanti, Vignali, Bruccini, (Mora dal 24’st Viviani), Giannone, Serafini, (Cozzolino dal 35’st Comi). Allenatore Cusatis

Mantova (5-3-2): Festa, Bertin, Caruso, Zaninelli, Sensi, Sereni, Spinale, (Pettarin dal 21’st Bersi), Galbiati, Cinque, (Pietribiasi dal 29’st Burato) Allenatore Frutti

Arbitro: De Benedictis della sezione di Bari, 1° assistente Tolfo, 2° assistente De Franco

Ammonizioni: Bertin, Cinque, Bonfanti. Giannone, Nossa, Comi, Galbiati Espulsioni: Bertin

Recuperi: 1′ , 4′

Spettatori: 1400

 

Zaffaroni Fabio