Intervista esclusiva al difensore della nazionale armena, avversaria dell’Italia di Prandelli, costretto a saltare la partita per un grave infortunio.

Levon Hayrapetyan

Il calciatore armeno Levon Hayrapetyan (immagine dal web)

Levon Hayrapetyan è un difensore armeno nato nel 1989 a Yereva, la città dove la sua nazionale affronterà l’Italia in un match valido per il girone B delle qualificazioni europee ai mondiali che si terranno in Brasile nel 2014. Levon, cresciuto calcisticamente in Germania e ora in forza ai polacchi del Lechia Gdànsk, è titolare nella selezione guidata dal ct Vardan Minasyan, ma non potrà essere della partita a causa di un grave infortunio che lo terrà lontano dai campi di gioco almeno per i prossimi sei mesi.

Noi di TuttoCalciatori.Net lo abbiamo intervistato in esclusiva per farci introdurre la sfida dal punto di vista degli avversari degli azzurri.

Quali sono le sue sensazioni in vista di questa sfida così importante per voi?

“Sicuramente dal mio punto di vista è davvero dura: sarò costretto a guardarla in tv. E’ una sfida speciale, giochiamo contro una delle squadre più forti del mondo”.

Che tipo di partita pensa che farà l’Armenia?

“Noi proveremo come sempre a fare il nostro gioco, fatto di passaggi corti e veloci ripartenze”.

Chi saranno i vostri giocatori-chiave?

“L’intera squadra: questa è la nostra forza!”


Per presentare la vostra nazionale al pubblico italiano, che tipo di calcio giocate?

“Ci piace fare molti passaggi. La tecnica è molto importante nel nostro modo di stare in campo”.

Crede che l’Armenia abbia delle possibilità di qualificarsi ai mondiali, dopo essere andata vicina a Euro 2012?

“Ogni nazionale ha le sue possibilità, ma il nostro gruppo è molto forte, con molte  buone squadre”.

Un suo pronostico per la partita con l’Italia?

“Non ne faccio mai”.

Tra quanto pensa di rientrare in campo?

“Tra più di sei mesi”.

I suoi compagni giocheranno una grande partita anche per lei, ne siamo sicuri.

“Ne sono certo anch’io”.

Emanuele Giulianelli