Qualcuno di pregevole fattura, altri sfortunati, uno addirittura progettato a tavolino. Ecco la nostra classifica.

autogol

Un 'pesce' nella propria rete (dal web)

I numeri 1 hanno il talento nelle mani, difendono il proprio fortino dagli attacchi dei cannonieri avversari. A volte riescono a respingere tutto, in altre circostanze devono soccombere ad ogni tiro che arriva. Se poi ci si mettono pure i compagni di squadra a creare dei problemi, per i portieri sarà una domenica nera. Ieri sera l’autogol di Seitaridis in Panathinaikos-Lazio, gara valevole per il girone J di Europa League, ha riportato nella mente di qualche tifoso le più celebri autoreti degli ultimi anni.

Da Buffon a Materazzi, da Kaladze a Negro, anche i giocatori che hanno calcato l’erba dei campi più prestigiosi hanno scritto i loro nomi sul tabellino degli auto-marcatori. La redazione di TuttoCalciatori.Net vi propone i video delle autoreti più in voga commesse da calciatori italiani nell’ultimo decennio. Buona visione!

 

5 – In quinta posizione si piazza il portiere della Juventus, Gianluigi Buffon. Nella stagione 2004/2005 la sua squadra guidata da Fabio Capello vinse il campionato (poi revocato in seguito a Calciopoli). A novembre, a Bergamo contro l’ Atalanta, Buffon fu autore di una papera colossale su passaggio indietro di Thuram, che comunque non pregiudicò il risultato finale. Ci sembrava giusto proporla per dimostrare che anche i campioni possono ridicolizzarsi! Ecco l’episodio!

4 – Quarta piazza per Marco Materazzi. Era il 2006, tutti lo ricordano per il contributo fondamentale che diede durante il Mondiale in Germania, ma guardate cosa fu capace di fare un paio di mesi prima di Berlino. Al ‘Castellani’ di Empoli castigò la sua Inter (lontanissima dalla vetta) con un alleggerimento folle da 40 metri. Ai nerazzurri fu poi assegnato lo scudetto in seguito ai fatti di Calciopoli.


3 – Gradino più basso del podio per un giocatore straniero, che consideriamo italiano per la sua lunga militanza nella nostra serie A. Si tratta di Kakha Kaladze, ex Milan e Genoa, ora politico nella sua Georgia. Nel settembre 2009, proprio quando vestiva la maglia della sua nazionale impegnata in una gara di qualificazione per il Mondiale del 2010 contro l’Italia (che coincidenza), fu autore di una storica doppietta nella sua porta! Gol tra l’altro bellissimi, da attaccante di razza!

2 – Argento per la premiata ditta Paolo Negro / Alessandro Nesta. Nel dicembre del 2000 si sfidavano all’ ‘Olimpico’ la scudettata Lazio e l’ambiziosa Roma di Totti, Batistuta, Emerson, Samuel che avrebbe vinto il campionato. A metà secondo tempo sul risultato di 0 a 0 il capitano dei biancocelesti Nesta, nel tentativo di spazzare l’area piccola, colse in pieno il suo compagno di squadra Negro, con la palla che entrò beffardamente in rete. Un gol che i romanisti non dimenticheranno mai, che è in ogni derby argomento di sfottò! L’episodio a 10 minuti e 50″ del video.

1 – Stravince la classifica Andrea Masiello. Non perchè ci sia qualcosa di divertente, tutt’altro. E’ sul gradino più alto del podio solo perchè è il primo caso di autogol volontario per far perdere la propria squadra ed intascare somme di denaro illecite. Il gesto è finito nell’occhio del ciclone per via della recente Scommessopoli. Nel maggio 2011 durante un sentito derby BariLecce deviò nella sua porta un pallone destinato ad andare fuori. Con quel gol il Lecce si salvò, i baresi erano già retrocessi in cadetteria. Ecco un video amatoriale realizzato dalla tribuna.

Lorenzo Attorresi