I due sono indagati per ipotesi di concorso in bancarotta.

Christian Vieri e Cristian Brocchi (foto dalla rete)

Christian Vieri e Cristian Brocchi (foto dalla rete)

Un articolo uscito oggi su “La Repubblica” parla di Christian Vieri e Cristian Brocchi indagati dalla procura di Milano per ipotesi di concorso in bancarotta insieme alle rispettive mamme e ad una quinta persona, in merito alla Bfc&co che venne costituita nel 2005 ma dichiarata fallita a novembre 2010. Ci sarebbe un buco tra i 6 e gli 8 milioni di Euro. Da quanto sembra, le abitazioni dei due e delle madri sarebbero già state perquisite e sia Brocchi che Vieri dovrebbero essere chiamati per comparire e spiegare quale fosse il ruolo ricporto all’interno della società stessa.


Dopo la pubblicazione dell’articolo non si è fatta attendere la risposta che è stata affidata al legale di Vieri, l’avvocato Danilo Buongiorno: “Il sig. Christian Vieri, in relazione alle notizie di stampa apparse in data odierna con riferimento al fallimento della società B.F.C. & co, comunica la propria totale estraneità ai fatti contestati evidenziando altresì la totale infondatezza delle notizie riportate. Il sig. Vieri,  quale solo socio finanziatore, è creditore della società e alcuna ipotesi di reato è allo stesso addebitabile. Il giudice civile si è già pronunciato circa la sua totale estraneità e la difesa si è già attivata avanti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano per ottenere lo stesso risultato”.