La società biancorossa si indigna contro notizie apparse su un portale tendenti a destabilizzare l’ambiente.

Varese

Il Varese Calcio

Siamo a pochi giorni da una sfida che tutti definiscono come l’antipasto dei playout ossia Novara-Varese, due formazioni che occupano attualmente la quartultima posizione appaiate a quota 43. Dopo l’esonero di Sottili, la formazione lombarda cerca di ricompattarsi in vista di questa partita. Le notizie che sono uscite sul portale Tuttomercato di stipendi non pagati hanno fatto indignare la società tanto che ha emanato un duro comunicato:

A.S. Varese 1910 riguardo all’articolo apparso oggi sul sito Tuttomercato che riporta: “Scontro frontale per la salvezza tra Novara e Varese. Situazione simile in classifica, completamente differente nello spogliatoio. A Varese i calciatori non percepiscono stipendi da diversi mesi e i numerosi cambi in panchina hanno tolto tranquillità alla squadra, adesso affidata ad uno sconosciuto della serie B. La posizione del DG Montemurro, prima interessato con Rosati al Genoa e poi al Bari, lasciano intuire che a Varese la storia è finita. A Novara, invece, la squadra vive agiata in condizioni di benessere…” precisa quanto segue:


– i giocatori biancorossi percepiscono regolarmente gli stipendi e la mancanza di punti di penalizzazione in classifica ne è la conferma;

– la posizione del DG è molto chiara alla società e Montemurro non è mai stato coinvolto nelle operazioni dell’ex Presidente biancorosso Rosati.

Che si tratti di una svista? La cordata di Rosati per acquisire il Bari era in collaborazione con Paolo Montemurro omonimo del DG biancorosso.

La società biancorossa si riserva di adire le vie legali consentite e precisa che i calciatori e lo staff tutto sono concentrati esclusivamente sull’evento di sabato prossimo non rivolgendo alcuna attenzione a notizie fuorvianti.