In Germania diversi calciatori di valore vanno in scadenza questa estate. Occasioni interessanti, cui sicuro presteranno attenzione le squadre italiane.

Claudio Pizarro con la maglia del Werder Brema  (fonte foto www.theguardian.com)

Claudio Pizarro con la maglia del Werder Brema (fonte foto www.theguardian.com)

La fine della stagione si avvicina ormai, in molti campionati la maggior parte delle sentenze sono già state scritte e si inizia a pensare all’anno che verrà. La Bundesliga, ad esempio, è agli sgoccioli, mancano due giornate e, col Bayern Monaco campione da un mesetto, lo scorso fine settimana son stati praticamente definiti anche gli altri posti Champions e restano in piedi solo la lotta per non retrocedere e quella per l’accesso all’Europa League.
Il campionato tedesco, però, in questa fase inizia ad essere interessante anche da un altro punto di vista. Molti calciatori di valore, infatti, sono in scadenza di contratto ed il 30 Giugno potrebbero ritrovarsi liberi di accasarsi in un altro club a costo zero.

Su tutti, spiccano due nomi, quelli di due calciatori veterani ma che hanno ancora molto da offrire e che sembrano particolarmente adatti alla Serie A.
Il primo è Rafael Van der Vaart, trentaduenne centrocampista olandese dell’Amburgo con un passato tra Ajax, Real Madrid e Tottenham Hotspur. Ormai fuori dal giro della nazionale, Van der Vaart lascerà sicuramente la Germania a fine stagione e sogna di chiudere la carriera al Cádiz, club della città di origine di sua nonna, attualmente in terza divisione spagnola (giocherà i play-off per la promozione).

Prima, però, sembra abbia intenzione di tentare una avventura diversa e ad oggi in pole position tra le sue preferenze c’è la Major League Soccer. Nonostante ciò, potrebbe sedurlo l’idea di una esperienza nel campionato italiano, lui che negli ultimi quindici anni ha giocato in Olanda, Germania, Spagna e Inghilterra.
L’altro è Claudio Pizarro, centravanti peruviano del Bayern Monaco. Pizarro è lo straniero che più reti ha segnato nella storia della Bundesliga con 176 gol realizzati per la gioia dei tifosi del Bayern e del Werder Brema, ed a cui aggiunge anche 2 centri nella sua sfortunata esperienza al Chelsea; in vent’anni di carriera il suo score conta oggi 312 reti, testimonianza della puntualità di un goleador veterano (36 anni suonati) ma ancora affidabile.

Kyriakos Papadopoulos  (fonte foto www.sueddeutsche.de)

Kyriakos Papadopoulos (fonte foto www.sueddeutsche.de)




Altri calciatori d’esperienza che vanno in scadenza in Bundesliga sono il mediano svizzero Tranquillo Barnetta (30 anni settimana prossima) – che si libera dallo Schalke 04 e lascerà la Germania dopo undici stagioni in cui ha difeso anche i colori di Hannover, Bayer Leverkusen ed Eintracht Francoforte –, il terzino sinistro Marcell Jansen – 29 anni, in scadenza con l’Amburgo e con un passato anche col Bayern e con la nazionale tedesca –, l’austriaco Christian Fuchs, anche lui terzino sinistro ed in scadenza con lo Schalke, ed il quasi trentaduenne centrale Júnior Díaz, protagonista agli ultimi Mondiali col Costa Rica e che da Luglio non sarà più sotto contratto col Mainz.
Oltre a loro, però, ci sono anche un paio di ragazzi giovani ma dal presente già solido. Si tratta dei difensori Carlos Zambrano e Kyriakos Papadopoulos. Il primo ha 25 anni, è peruviano e non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza con l’Eintracht Francoforte. Il secondo, ventitreenne greco, quest’anno sta giocando (non moltissimo per la verità, causa infortuni) in prestito dallo Schalke 04 al Bayer Leverkusen, ma non ha nessuna intenzione di tornare a Gelsenkirchen e può essere una scommessa interessante.

Insomma, con l’estate che si avvicina, dare un occhio ai “free agents” della Bundesliga potrebbe non essere una cattiva idea per i nostri club, sempre alla ricerca di calciatori affidabili ed economici, meglio ancora se col contratto in scadenza.

 

Mario Cipriano