Il Milan ha bisogno di dare una svolta decisa, cambiare cioè radicalmente la composizione della rosa per affrontare il prossimo campionato da protagonista.

Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic (foto dal web)

Il problema dei rossoneri è sempre di natura economica, se il Milan non riesce più a riflettere sul campo la sua gloriosa storia è probabimente dovuto al basso tasso tecnico della rosa, conseguenza immediata della scarsità di liquidità negli affari. Sono anni ormai che Adriano Galliani è costretto a fare le “nozze coi fichi secchi”.

Una svolta sembrava possibile con l’ingresso in società di nuovi azionisti, ipotesi che sembra tramontata dopo il rifiuto di Silvio Berlusconi di cedere quote societarie a Bee Taechubol. Nonostante le immutate difficoltà però, il Milan si prepara a programmare la prossima stagione con una grinta diversa, gli errori del recente passato sono stati compresi e analizzati e non saranno ripetuti.

Si punterà quindi soltanto alla qualità, di cui uno dei massimi esponenti nel mondo del calcio è certamente Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante attualmente in forza al Psg sembrava un sogno impossibile ma nelle ultime ore sono emersi particolari che potrebbero dare slancio ad una trattativa difficilissima. L’attaccante svedese è infatti stanco di vivere in Francia e sarebbe ormai insofferente, il suo desiderio sarebbe quello di tornare in Italia.


Sarà indubbiamente necessario un notevole esborso economico ma il Milan sembra disposto a fare più di un sacrificio per arrivare a Zlatan Ibrahimovic. Adriano Galliani dovrebbe incontrarsi con Mino Raiola al termine della finale di Champions League di domani mentre il 18 giugno ci sarà un colloquio importante proprio con lo stesso calciatore in occasione del matrimonio di Abate.

di Nicola Mirone