Il presidente Bellini pregusta la promozione. E si sono chiuse le indagini su Savona-Teramo.

I tifosi dell'Ascoli Picchio

I tifosi dell’Ascoli Picchio

L’Ascoli si deve sentire in Serie B“. Parole del presidente del sodalizio marchigiano Francesco Bellini. “Abbiamo fiducia nella giustizia sportiva che può ridarci ciò che ingiustamente ci è stato tolto e siamo convinti che accadrà”. Questo è stato il commento del numero 1 bianconero in occasione della conferenza stampa per l’inizio del ritiro della squadra. “Non ho nulla contro il Teramo, ma vogliamo la serie B” – ha aggiunto.

Dall’altra parte, il presidente del Teramo, Campitelli, ha invitato Bellini a dimettersi dicendosi molto fiducioso sulla permanenza del Diavolo in serie cadetta.

Nella giornata di ieri il procuratore federale Stefano Palazzi ha ufficialmente concluso il lavoro di indagini sulla presunta combine per il match Savona-Teramo del 2 Maggio 2015 su cui ha indagato la Procura di Catanzaro guidata da Vincenzo Antonio Lombardo. Le accuse nei confronti della dirigenza dei due club coinvolti potranno in breve portare al loro conseguente deferimento.
Ecco gli avvisi della Procura Federale comunicati ieri:


Per il Teramo le accuse riguardano :
Luciano Campitelli per : Responsabilità diretta per coinvolgimento del presidente, legale rappresentante del club;
Marcello Di Giuseppe per : Responsabilità oggettiva  per presunto illecito.
Per il Savona le accuse riguardano : 
Aldo Dellepiane per : Responsabilità diretta per coinvolgimento del presidente;
Marco Barghigiani per : Responsabilità oggettiva  per presunto illecito;
Marco Cabeccia perOmessa denuncia di illecito sportivo;
Enrico Ceniccola perOmessa denuncia di illecito sportivo