I gialloblu hanno ritrovato i tre punti vincendo ad Agrigento.

(foto: agrigentonotizie.it)

(foto: agrigentonotizie.it)

A Castellammare di Stabia comincia a tornare il sereno. Dopo un inizio molto difficile in campionato, i gialloblù sembrano aver trovato la retta via. Sabato 24 ottobre le “vespe” sono andate a vincere in Sicilia contro l’ostica Akragas. L’eroe di giornata, un po’ a sorpresa, è stato il difensore Jan Polak. Con una rete per tempo ha permesso alla Juve Stabia di tornare in Campania con 3 preziosi punti.

Il match è stato sbloccato al 29° del primo tempo: punizione battuta dall’attaccante Alessandro Gatto e colpo vincente di testa del giocatore ceco. Nel finale di partita il copione si ripete: calcio punizione battuto stavolta dal centrocampista Francesco Favasuli e ancora Polak di testa a insaccare in porta. 2 a 0 per la Juve Stabia e festa grande per i supporter gialloblù. I campani salgono a quota 8 punti e sperano di dare una svolta al loro campionato fin qui abbastanza opaco. Bella soddisfazione personale per il difensore Jan Polak, alla seconda stagione in Campania (20 presenze l’anno scorso).

Per il 27enne di Liberec sono state le prime segnature in Italia. Un bravo difensore con un’esperienza importante. Prima di approdare alla Juve Stabia il difensore ceco ha giocato in patria con squadre blasonate come lo Slovan Liberec, il Viktoria Plzen e l’Usti Nad Labem. Inoltre ha militato anche nella seria A del campionato polacco con il Piast Gliwice.

Jan Polak, di questo passo, attirerà sicuramente le attenzioni delle squadre di categorie superiori alla Lega Pro.