Una situazione molto delicata.

Peter Lim, presidente del Valencia

Peter Lim, presidente del Valencia

Un contratto in scadenza che non viene rinnovato da mesi e probabilmente la firma non ci sarò mai. Il rapporto tra Feghouli e il Valencia è praticamente finito, soprattutto dopo l’ultimo episodio. La settimana scorsa il giocatore è stato a Parigi, in occasione del suo giorno libero. Senza però rientrare in tempo per l’allenamento del martedì a causa di alcune sfortunate coincidenze tra cui la cancellazione del volo di ritorno.

L’allenatore Paco Ayestaran si è infastidito per l’accaduto, tanto da portarlo in panchina ma senza farlo entrare nella gara di ieri contro il Siviglia. Pare che Feghouli dovesse – come tutti i giocatori non convocati o rimasti in panchina- svolgere una sessione di lavoro extra appena dopo la partita, ma l’algerino se ne sarebbe infischiato, rifiutando di allenarsi.


Un “no” che gli costerà caro: è arrivata la sospensione con tanto di procedimento legale contro. Poi chissà, probabilmente una cessione a questo punto sempre più inevitabile. Soprattutto per motivi di… contratto. Ecco il comunicato del club:

Il Valencia Fc ha deciso di aprire un procedimento disciplinare contro il giocatore Sofiane Feghouli. Durante il periodo di sospensione e in attesa della risoluzione del caso citato, il giocatore è sospeso come misura precauzionale di occupazione, secondo l’accordo in vigore con l’AFE”.

Rapporto finito, dunque, con le sirene di mercato che si sono già accese. L’Inter è alla finestra ed un futuro di Feghouli in Serie A appare tutto tranne che impossibile.