11^ giornata di Serie A che precede la pausa dovuta agli impegni delle Nazionali in giro per il mondo. Analizziamo i migliori e i peggiori di questo turno di campionato.

Robinho, il migliore dell'11^ giornata (foto dalla rete)

L’11^ giornata di Serie A è caratterizzata dai rinvii di Genoa-Inter e Napoli-Juventus, con entrambe le gare posticipate viste le condizioni meteo che hanno colpito diverse città italiane. Ne approfittano dunque Lazio ed Udinese che scavalcano momentaneamente i bianconeri grazie alle vittorie interne contro Parma e Siena. Sale anche in Milan che si sbarazza del Catania con un sonoro 4-0. Importanti vittorie per Roma (2-0 in trasferta sul Novara) e Palermo (3-1 contro il Bologna), mentre si riprendono dal momento negativo Chievo (1-0 sulla Fiorentina) e Lecce (1-0 sul campo del Cesena). Continua infine il momento magico dell’Atalanta e del bomber Denis che regala la vittoria per 1-0 dei nerazzurri ai danni del Cagliari. Analizziamo i top e i flop.


I TOP: A vincere la classifica dei migliori di questa giornata di campionato è l’attaccante brasiliano del Milan Robinho. Il talento carioca dimostra di essersi ripreso completamente dall’infortunio e stende i difensori del Catania con le sue giocate da fuoriclasse. Prestazione maiuscola coronata anche con il ritorno al gol. Al secondo posto troviamo l’ariete dell’Atalanta, German Denis. Scartato prima dal Napoli e poi dall’Udinese, la punta argentina sta dimostrando tutto il suo valore in questo primo scorcio di stagione dove ha realizzato già 7 reti e portato l’Atalanta a sognare qualcosa di più di una salvezza tranquilla. Medaglia di bronzo per Miroslav Klose, arrivato alla Lazio in estate in punta di piedi e autore di prestazioni fino a qui perfette. L’attaccante ex Bayern lasciato partire senza possibilità di scelta, sta avendo la sua rivincita trascinando i biancocelesti in vetta alla classifica e risulta ancora decisivo nella vittoria contro il Parma.

I FLOP: Il peggiore dell’11^ turno di Serie A è l’allenatore della Fiorentina Sinisa Mihajlovic. L’ex tecnico di Lazio e Catania, arrivato ormai all’ultima spiaggia dopo l’inizio di campionato non certo positivo, non è riuscito a dare alla squadra la scossa giusta e la sua grinta non è stata trasmessa come sperato ai calciatori in campo ancora sconfitti contro il Chievo. Al secondo posto troviamo invece l’ex capitano dei viola, Riccardo Montolivo. Dopo le questioni societarie che hanno caratterizzato la sua estate, il centrocampista della Nazionale di Prandelli si dimostra essere svogliato e poco incisivo nel match del Bentegodi. Particolare la sua risata durante il minuto di raccoglimento per le vittime del maltempo: gesto che è stato condannato da tutti ma seguito dalle scuse del calciatore. Ad occupare il terzo gradino del podio dei peggiori c’è l’attaccante del Cesena Eder. Arrivato in bianconero per formare un tridente spettacolare con Mutu e Martinez, come tutta la squadra sta deludendo le rosee aspettative dei tifosi e della società. Il Cesena continua a perdere nonostante l’arrivo di Arrigoni, e l’attacco è il primo reparto messo sotto accusa. Appuntamento alla prossima edizione di “TOP e FLOP“.

Giuseppe Carotenuto

————————————————————————————
ULTIMA NOVITA’: aperta la Serie D. Collabora con noi per inserire la TUA SCHEDA CALCIATORE, scrivi a redazione@tuttocalciatori.net
————————————————————————————