C’è un primato da difendere e contro i nerazzurri ci vorranno attenzione e cinismo.

Juventus

Juventus

Non accadeva da ben 5 anni, da quella rovente estate del 2006. La Juventus si gode la vetta solitaria e lo fa nel migliore dei modi. Grazie alla vittoria contro la Fiorentina, gli uomini di Conte hanno riacquistato un pò di fiducia, persa dopo il pareggio casalingo contro il Genoa. Con 16 punti, la Vecchia Signora guarda tutti dall’alto, una bella sensazione dopo anni di magra.
Martedi sera si è vista una squadra vogliosa di rifarsi immediatamente, di riscattare l’opaca prestazione contro il Grifone. Se dobbiamo trovare un difetto nella prestazione di Chiellini e compagni, andiamo a rivedere le occasioni da rete sciupate davanti l’estremo difensore avversario.


Se alla fine non segni, le gare come quella contro la Fiorentina possono trasformarsi in piccole debacle, come successo anche negli anni passati, proprio alla compagine bianconera. Antonio Conte può sorridere, comunque, per il lo stato di forma di Alessandro Matri, autore di tre reti negli ultimi due incontri. L’attaccante ex Cagliari è carico, i suoi movimenti assicurano profondità e tutta la manovra juventina ne giova.
Ma ora bisogna archiviare il successo infrasettimanale, per pensare al big-match di sabato contro gli eterni rivali dell’Inter. Il “Derby d’Italia” arriva in un momento delicato, anche per la formazione neroazzurra, alla ricerca di punti per risolleversi in graduatoria. Ma la Juve dal canto suo può finalmente contare su un gruppo forte caratterialmente, che non molla mai, che fa sempre la gara.
Per il “Meazza”, Conte potrebbe riproporre il 4-3-3 con Marchisio, Pirlo e Vidal a centrocampo. Sempre infortunato Buffon, alle prese ancora con il problema alla spalla; probabile un suo recupero per domenica prossima. Per il resto, dovrebbe essere riconfermato Vucinic, a secco dalla gara contro il Bologna, con Del Piero ancora in panca. Sulla fascia destra giocherà ancora Pepe, autore di una buonissima gara contro Boruc e compagni. Gara particolare per Pirlo e Bonucci, entrambi ex della gara, che ad Appiano non hanno avuto fortuna.

Matteo Brancati

————————————————————————————
ULTIMA NOVITA’: aperta la Serie D. Collabora con noi per inserire la TUA SCHEDA CALCIATORE, scrivi a redazione@tuttocalciatori.net
————————————————————————————